Uniwebtour

Dal 13 marzo riparte l’Uniweb Tour, band in viaggio nelle radio universitarie

Dal 13 marzo, anche quest’anno ricomincia Uniweb Tour, il viaggio musicale nelle più importanti Web Radio Universitarie d’Italia degli artisti selezionati dalla Red&Blue Music Relations di Marco Stanzani. Il progetto vede il patrocinio del Ministero dei Beni culturali e la preziosa collaborazione di Rockol, dal 1995 il punto di riferimento online per la musica e media partner del progetto e Ustation, il primo network italiano dei media universitari.

«Uniweb tour nasce dallo spirito romantico delle radio americane degli anni ’50, dove non esistevano le imposizioni dei capi programmazione – dice Stanzani, ideatore del progetto a capo della Red&Blue Music Relations le Web Radio universitarie, oggi come allora sono fatte dagli studenti per gli studenti con il vantaggio di essere ascoltate e viste in streaming ovunque. L’impatto delle edizioni precedenti è stato straordinario e la crescita negli anni esponenziale. Oggi ripartiamo ancora più entusiasti grazie alla partnership con un colosso della musica on line, Rockol, la prestigiosa collaborazione con il Mei (Meeting delle etichette indipendenti) e l’ormai consolidata partnership con Ustation e il suo circuito di radio univeristarie».

I primi ad attraversare l’Italia, con tappe negli Atenei di Torino, Roma, Milano, Prato, Siena, Napoli, Viterbo, saranno Le Camere di Sophie dal 13 al 17 marzo. A seguire, già confermate le date di Fantasia Pura Italiana, Skelters, e Valeria Farinacci.

Le band saranno intervistate durante le trasmissioni e si esibiranno in un live acustico in diretta con divulgazione sulle piattaforme ufficiali e sui canali social, su Rockol verranno, inoltre, pubblicati video #nofilter in cui gli artisti racconteranno i migliori aneddoti del viaggio.

Dal 2014 con Uniweb Tour (Facebook Uniweb Tour) hanno viaggiato oltre 70 band/artisti in oltre 20 stazioni radio collegate ad altrettanti atenei.

Uniweb Tour che è una esclusiva di Red&Blue Music Relations, col Patrocinio del Ministero dei Beni Culturali Italiani, in collaborazione con Umedia, MEI, Rockol.